Analizzare ed interpretare i dati che derivano dal tuo progetto web

non basta mettere in linea il proprio progetto web: serve analisi ed interpretazione dei datiOvvero, non dimentichiamoci di verificare i risultati del progetto!

Ok, il progetto è on-line. E adesso?

Partiamo proprio da qui, da questa domanda.

E’ passato un po’ di tempo da quando si è iniziato a parlare di quel bel progetto che doveva andare on-line e sbaragliare la concorrenza.
Sono state fatte tante riunioni, sono stati analizzati i pro ed i contro.
Sono stati seguiti tutti i passi necessari, a partire dalle analisi, la definizione della struttura, e tutte quelle cose che dovrebbero rendere l’attività un progetto di successo.

Adesso il progetto è on-line, ed il rischio è quello di dimenticarsi dell’elemento “analisi – post”.

Potrebbe sembrare un elemento di poco conto, ma forse, a ben pensarci, potrebbe essere uno dei più importanti.

Analizzare, interpretare, rispondere ai cambiamenti

Come spesso accade anche nella vita, può rendersi necessario cambiare rotta a fronte di cambiamenti dell’ambiente che ci circonda, dell’eco-sistema in cui ci muoviamo, oppure a causa di aspetti che non erano stati valutati correttamente in fase di analisi.

Di questo ci accorgiamo solo se passiamo attraverso un processo di analisi ed interpretazione dei dati che possiamo recuperare relativamente all’andamento del nostro progetto.

Intorno ad ogni progetto web (sia esso un sito presentazione, un portale, un e-commerce, un blog, ecc…), accadono eventi che possono essere misurati. Anzi, che devono essere misurati!

Ma non è una misurazione fine a se stessa. Deve essere mirata a comprendere eventuali criticità per intervenire e migliorare la strategia, ma anche i punti di forza del progetto per far leva su di essi ed ottenere risultati sempre migliori.

L’analisi dei dati è una delle attività più importanti in una strategia digitale, che consente di capire molte cose, non solo l’andamento e “la salute” del proprio progetto web. A volte è da queste analisi che si riesce a comprendere il proprio target di riferimento, o altre caratteristiche altrimenti non identificabili.

Per l’elaborazione delle analisi ci vengono in soccorso strumenti diversi che aiutano a comprendere il significato di quelli che in apparenza potrebbero sembrare solo aridi numeri.

E qui sta il punto più importate. I dati devono essere utili a “dirigere” una strategia digitale, e per far questo devono essere interpretati e compresi, devono essere elaborati e possibilmente anche integrati con informazioni che provengono da fonti diverse. A volte anche “analogiche”.